Coccole per Myanmar-The End!

Con un po’ di ritardo dovuto ai problemi tecnici eccomi qua a raccontarvi un po’ di questo meraviglioso viaggio di Coccole per Myanmar .

 

In occasione del decimo anno di coccole volevo tornare in Myanmar forse per completare un viaggio che nel 2004/5 e stato , purtroppo, interrotto dalle autorità burmese  e non e stata possibile a portarlo al termine o forse perche mi ero innamorato di questo paese  e dovevo rivederlo di nuovo…ora che la situazione è cambiata grazie all’apertura del governo verso l’occidente, pensavo fosse arrivata l’ora.

Infatti non ho mai avuto nessun tipo di problemi a portare le medicine da Bangkok e nemmeno nei vari spostamenti,

sembravano quasi felici di vedermi….(ho usato il secondo passaporto per sicurezza…..)

 

Dopo una piccola sosta a Rangoon, via con il furgone  guidato dal mio adorabile Shian verso Mong shu un paio d’ore a nord della città di Bagan  dove si trova un monastero che istruisce  i nuovi monaci e che accanto, in una struttura separata, accoglie circa 110 ragazzi  quasi tutti orfani della pulizia etnica (tutt’ora eseguita al nord del paese) e alcuni semplicemente abbandonati dalle loro famiglie a causa della povertà diffusa da questi parti   .

Tutti dell’età di 4-18 anni, ragazzi pieni di vita e tutto sommato anche in piena salute a parte i denti e alcuni con problemi di vista. vivono in una miseria che mi ha lasciato un po’ sconvolto…. Nn hanno proprio nulla ,MA NULLA!!!

È vai con le coccole ;

110 bici

110 zaini per scuola

110 lettini

110 divise per la scuola,bellissimo Longi(gonna –indumento tradizionale per uomini) verde e camicia bianca con il ricambio,,,,,

2 impianti per musica e karaoke

2 tele con dvd

Una Playstation (di una marca cinese, ma funziona!)

111 sandali ( uno per me!)

20 palle  e due porte per giocare calcio serio come piace a me….!)

È per ultimo ( poco gradito ahimè ) visita dal dentista dalle urla , credo, abbastanza  dolorosa 🙁

(volevo fare il figo e sedermi anche io sulla poltrona ma avevo più paura io di loro….

 

Dopo questa visita dal dentista credo di essere un po’ meno simpatico ma  con una quantità industriale di gelato e una partita di calcio tutto e tornato come prima ,,,,;)

Ho passato una mattina intera con loro a scuola aiutandoli a fare compiti e anche un po’ di casini ,,,, ma credetemi  ci stava alla grande,

non so se sono divertiti di più loro o io,,,,,,,,

A causa della mancanza di alloggi, anche spartani, vicino a loro, dovevo tornare in città ogni sera ,2 ore di macchina all’andata e 2 al ritorno. mi sono fermato solo 2 giorni, anche se mi sarei fermato molto di più ,,,,,

 

Si torna a Bagan (bellissima città )e di la si prosegue verso il lago Inle bel 14 ore di macchina .un incubo ,,,,

Ma arrivando al lago dire spettacolo e dire poco!!

Da la proseguendo con la barca per 5 ore arriviamo a Pekhon che a 10 km da la si trova il villaggio Aingbaukki (impronunciabile ) dove mi aspettavano 18 ragazze dall’età di 12-16 anni con 6 bambini .tutti sieropositivi(madri e figli) con segni di violenza evidenti, la maggior parte hanno subito violenza sessuale e così rimanendo in cinta sono state emarginate da tutti.

Vivono vendendo pesce essiccato e qualche verdura dal loro terreno dato loro in affitto dal governo. Appartengono quasi tutte alla tribù di Shan. Erano talmente carine e gentili ad accogliermi, che il viaggio faticoso che ho fatto per arrivar la era dimenticato. E poi, c’era lui!!!!  il piccolo Thaing, il bambino che bacio nella foto che non  appena sono arrivato non si è più schiodato da me, 14 mesi e un sorriso e tenerezza  che mi hanno colpito subito,,,,

Pensare che non mi sono nemmeno  arrabbiato quando per ben 3 volte ridendo gli è scappata la pipì ,,,,addosso a me,,,,,( qua i pannolini non esistono), poi con una bella doccia insieme nel fiume tutti amici come prima,,,,,;)

Oltre i vaccini varie e le medicine portate da Bangkok le ho riempito la loro casa di tutto possibile immaginabile .,,, dai cesti nuovi per la raccolta del pesce ai piatti e pentole nuove , vestiti, bici, 24 galline ,4 mucche( erano in offerta,,,,), e poi tv dvd, cucina nuova e poi una barca nuova!!! A me sembrava una zattera ma per loro era il massimo !

Anche qua volevo rimanere molto di più ma ogni mattina 5 ore di barca per andare e 5 per tornare ,,, non ho più l’età !

È così dopo 3 giorno le ho salutati tutte a parte il piccolo Thaing , non volevo vederlo piangere,,,, o forse non volevo piangere io……

 

Da ll verso Nagpali beach ,  5 giorni di riposo/recupero. Il mare bellissimo della Birmania

 

Dopo, al ritorno dal mare (avevo ancora un po’ di medicine in carico ) mi sono fermato a Pach Du in villaggio dove c’è una struttura di frati che fornisce assistenza medica gratuita ai poveri e non solo , mi hanno fatto tenerezza questi 3 uomini (di cui uno e Italiano), riescono a soddisfare tutti senza aver in mano quasi nulla. Li ho lascito tutto le medicine che avevo e li ho comprato una macchina in modo che possono portare alcuni malati  in ospedale che dista circa 2 ore, in oltre ho riempito il loro magazzino con un bel po’ di sacchi di riso, e una cosa che non ho mai fatto , ho lasciato a loro un po’ di soldi per comprare altre scorte quando serve

 

Ci metto la firma che ne faranno buon uso. Questione di feeling ,,,,

 

  Altre 8 ore di macchina e sono arrivato a Rangoon .

Quando arrivato il momento di pagare Shian il mio fedele compagno di viaggio, lui ,non voleva essere pagato per il suo lavoro, si sentiva partecipe a coccole ,,,,

Mi sentivo in imbarazzo, anche perchè sapevo che quei soldi gli servono davvero ma lui….. testardo ! non c’era verso !!! Ma poi è arrivato la mia proposta che non poteva rifiutare; mi parlava durante il viaggio del suo sogno di diventare guida turistica certificata e non più un semplice autista, siamo andati insieme alla scuola e l’ho iscritto al

corso serale (dura 3 mesi) libri e zainetto nuovo compresi…. Con la promessa che mi manda il diploma non appena finito la scuola…..(ha la mia età , 3 figli da mantenere e una voglia ancora da studiare, che forza sto uomo!)

 

E così ho finito le mie coccole per quest’anno, in un paese bellissimo con gente ancora più bella , non potevo aspettarmi di più credetemi!

 

Come sempre ringrazio tutti voi(o meglio, tutti coloro che arrivano a leggere fino a qua)

Grazie, grazie e ancora GRAZIE!!!!

Baci 

Coccole per Myanmar-The End!ultima modifica: 2013-01-18T13:04:54+01:00da coccoledinir
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Coccole per Myanmar-The End!

  1. Riempi sempre il cuore di gioia, entusiasmo, allegria e speranza. A volte dico che la “fatica” spesa finora per il mio blog è valsa la pena, solo per il fatto di aver avuto il privilegio di conoscerti. Un giorno i miei bimbi saranno più grandicelli, e ti implorerò per farmi partecipare attivamente alle tue coccole. Un bacio.

    P.s. attendo invito al vernissage!

Lascia un commento